His Dark Materials – Queste oscure materie, da oggi la stagione finale è su Sky

0

Si conclude con gli ultimi otto nuovi episodi della stagione finale di His Dark Materials – Queste oscure materie, l’avventura fra i mondi di Lyra Belacqua, predestinata eroina protagonista della serie fantasy tratta dalla trilogia best seller di Philip Pullman.

I primi due dei nuovi episodi debutteranno in esclusiva su Sky e in streaming su NOW oggi, 21 dicembre 2022, data a partire dalla quale due nuovi episodi andranno tutti i mercoledì su Sky Atlantic in prima serata e saranno disponibili ovviamente anche on demand.

Sempre ambientati in una dimensione diversa del pianeta Terra in cui si intrecciano scienza, tecnologia e magia e in cui le persone camminano con al loro fianco un  daimon, ovvero un animale che ne incarna l’anima, i nuovi episodi di His Dark Materials – Queste Oscure Materie adattano «Il cannocchiale d’ambra», terzo volume della trilogia letteraria, ripartendo dal finale della seconda stagione, con Lyra e Will, il nuovo possessore della Lama Sottile in grado di squarciare il velo fra i vari mondi, che si ritrovano.

A interpretare i protagonisti tornano tutte le star delle prime due stagioni, da Dafne Keen (Logan – The Wolverine), che torna protagonista nei panni di Lyra ad Amir Wilson (Lettera al re, The Magic Flute) che è di nuovo il ragazzo della profezia Will Parry, Ruth Wilson (The Affair) ancora nel ruolo di Mrs. Coulter e James McAvoy (Split, Espiazione, X-Men) in quello di Lord Asriel, il padre di Lyra.

Nella terza stagione Lyra e Will, il nuovo possessore della Lama Sottile, dovranno spingersi in luoghi oscuri da cui nessuno ha mai fatto ritorno, alla scoperta della verità sull’onnipotente Magisterium. Intanto la guerra contro l’Autorità messa in piedi da Lord Asriel, il padre di Lyra, è sempre più vicina, e la salvezza dei mondi richiederà un prezzo terribile.

Articolo precedenteClose, la nuova clip è online
Articolo successivoDisney+: i film e le serie TV del mese di gennaio 2023
Dopo la visione di “Grosso Guaio a Chinatown” a 10 anni, la mia più grande passione è diventata il cinema. Poco dopo gli adorati schiacciapensieri vengono surclassati dall'arrivo di un computer di nome “ZX Spectrum”. Scatta così l’amore per i videogiochi e la tecnologia. E le serie TV? Quelle ci sono sempre state, da "Il mio amico Arnold" fino a "Happy Days".