Oramai è sempre più chiaro come la narrazione fantascientifica che riprende il tema dei supereroi intenda affrontare le loro vicissitudini in chiave realistica. Nelle ultime trasposizioni degli eroi DC e Marvel sul grande schermo, fino a svariate serie televisive che possiamo trovare all’interno dei numerosi palinsesti streaming, gli amati eroi dalla pelle di acciaio non sono più restii nel mostrare il loro lato umano e così imperfetto.

Nella nuova serie TV Netflix Jupiter’s Legacy, ispirata ai fumetti di Mark Millar e Frank Quitely, la sceneggiatura si focalizza non solo sulla difficile vita di un eroe, su cui gravano enormi responsabilità, ma anche sul delicato rapporto con i figli, anch’essi investiti di eccezionali poteri che  impongono loro di seguire le orme dei venerati genitori.

In uscita il 7 maggio, questo show nuovo di zecca ci farà nuovamente vivere le gesta di un supereroe. E’ tempo dunque di premere il tasto virtuale “play” del lettore streaming di Netflix senza alcuna esitazione e iniziare questa nuova serie televisiva, consci che dopo aver saggiato più volte durante questi anni l’alta qualità di film e serie targate Marvel (e non solo), sarà difficile per Jupiter’s Legacy conquistare lo spettatore appassionato del genere.

Difficile, ma non impossibile, perché sono certo che Jupiter’s Legacy saprà rapire la vostra attenzione, non solo perché resterete meravigliati  da spettacolari scontri tra titani dotati di poteri sbalorditivi contro minacciosi villain, ma soprattutto perché attratti da una sceneggiatura affascinante.

CHI SALVERA’ I NOSTRI SALVATORI?

Da sempre avere grandi poteri impone di affrontare grandi responsabilità: l’adagio che spesso udiamo durante le storie di Spider Man (e che sentiamo anche in questa serie come chiara citazione marvelliana) afferma chiaramente come la vita di un essere investito da capacità eccezionali non potrà mai essere normale.

Questo lo sa bene Sheldon Sampson (Josh Duhamel), che da quasi un secolo è intento a difendere i deboli e far rispettare la giustizia secondo un rigido codice etico.

Per Sheldon indossare un mantello e una tuta da eroe non significa beffarsi delle leggi, tutt’altro. Questi indumenti sono come una divisa, che impone di combattere i malvagi cercando al contempo di non abbassarsi al loro livello di immoralità.

Proprio per questo è imperativo per lui, ad esempio, non uccidere mai un avversario, nemmeno in situazioni altamente drammatiche.

Un pensiero, quasi un dogma, che vige in un mondo utopico che Sheldon vorrebbe che divenisse realtà, una realtà in cui violenza non deve chiamare violenza. Non è una casualità che in arte Sheldon si chiami The Utopian, termine adatto per descrivere il carattere di questo eroe.

Sebbene siano tanti i personaggi descritti in Jupiter’s Legacy, Sheldon può essere designato come protagonista della serie, per diversi motivi che avrete il piacere di scoprire durante la visione. Sappiate solo che tutto comincerà proprio da lui, uomo scelto per cambiare la sua vita e quella di altre persone a lui vicine.

UNA STORIA EPICA E DRAMMATICA

Quello che contraddistingue Jupiter’s Legacy da altri prodotti simili è il suo plot così particolare e a tratti originale, che miscela fantascienza, dramma ed epicità tipica del filone narrativo supereroistico.

Sebbene vi sarà spazio, durante le otto puntate totali della serie, di fare la conoscenza di tutta la famiglia di The Utopian, comprensiva della moglie Grace (Leslie Bibb), dell’insicuro ma volenteroso Brandon (Andrew Horton) e della scapestrata e ribelle Chloe (Elena Kampouris), è innegabile come al centro del racconto vi sia proprio Sheldon.

Quest’ultimo è un uomo che ai tempi della Grande Depressione del 1929 lavorava in una acciaieria di successo con suo padre e suo fratello Walter (Ben Daniels). Saranno proprio i continui flashback tra il presente e il passato a delineare tutto il viaggio emozionale, avventuroso e faticoso che porterà Sheldon a diventare una icona del bene.

I difficilissimi anni che hanno visto il crollo di Wall Street sono descritti in modo magistrale dalla scenografia, con la cinepresa che mostra decadenti panorami polverosi che investono l’America, nazione contraddistinta in quel periodo storico da una preoccupante percentuale di disoccupazione e da atteggiamenti deliranti e violenti di molte persone coinvolte in questo dramma economico.

UNA EREDITA’ IMPOSSIBILE DA RISPETTARE

Come abbiamo già detto, il plot di Jupiter’s Legacy dedica grande spazio alla figura di The Utopian e alla sua genesi, ma grande attenzione è riposta anche nel descrivere i suoi discendenti e la loro vita.

Se essere figlio di una star del cinema o della musica può essere complicato, non potete immaginare come possa essere difficile crescere all’ombra degli innumerevoli successi di un padre (e una madre) venerati come eroi dall’America e dal mondo intero.

I due figli di Sheldon Brandon e Chloe sono completamente diversi. Brandon è un ragazzo che ama seguire le orme del padre che venera, mentre Chloe è una donna che ha rinunciato ad una vita da eroina e ha preferito un impiego da famosa modella; un lavoro questo che l’ha resa vulnerabile a tutti i pericoli che la notorietà può riservare, come il desiderio di essere al di sopra delle leggi e del buon senso.

Jupiter’s Legacy  racconta il difficile rapporto di Sheldon con i suoi figli, proprio come in una qualsiasi famiglia di esseri umani. Un chiaro esempio che dimostra come sia complesso, anche per un supereroe che vola e ha una forza disumana, gestire l’educazione dei propri figli.

UN GRUPPO DI EROI

Sheldon non è l’unico supereroe che viene mostrato nella serie Netflix. L’entusiasmante (e drammatica) avventura che porterà Sheldon a divenire The Utopian non coinvolgerà solo lui, ma anche altre persone, come il fratello Walter e il suo migliore amico George (Matt Lanter).

Un elemento chiave che, oltre a dare la possibilità di ammirare le incredibili capacità di numerosi paladini della giustizia, permette alla sceneggiatura di orchestrare un racconto fantascientifico pieno di personaggi interessanti.

Personaggi che con la loro personalità variegata e volubile formeranno un universo narrativo che permette di affrontare tematiche emozionanti che coinvolgono  legami familiari e amicali.

Ingredienti universali come l’amore e la lealtà saranno preponderanti durante il racconto di Jupiter’s Legacy, per creare un archetipo di supereroe profondamente dissimile da quello classico, perché stavolta vittima di un mondo che sta cambiando e che impone di mettere in gioco i valori morali che da sempre  sono stati perseguiti.

Dove vedere Jupiter’s Legacy
COMMENTO
Jupiter’s Legacy è una produzione Netflix altamente consigliata. Ammetto di essermi accostato alla visione dell’anteprima Netflix pieno di dubbi, derivanti dalla concreta possibilità di assistere alla visione di uno show di qualità inferiore rispetto a recenti serie come The Boys oppure l’eccellente The Watchmen. Sono stato molto contento dal constatare che invece Jupiter’s Legacy è un prodotto ottimo, che presenta una sceneggiatura che sa miscelare sapientemente il genere avventuroso a quello fantascientifico e drammatico. In Jupiter’s Legacy non vedrete solamente scontri tra eroi e cattivi belligeranti, ma anche il racconto di una complessa e difficile genesi di un eroe, che deve dismettere il ruolo di uomo normale e diventare una sorta di messia, per farsi seguire da altre persone in un viaggio pericoloso in cui essi stessi sono stati scelti per parteciparvi. Jupiter’s Legacy offre otto puntate piene di mistero, grande spettacolo e veri e propri drammi, in cui il protagonista dovrà patire, proprio come tutti i grandi della storia, il fardello di un destino difficile da affrontare ma che, se sopportato, lo porterà ad essere un uomo dalle capacità sovrumane. Ma la serie Netflix non è solo una celebrazione di supereroi infallibili, perché questi ultimi in Jupiter’s Legacy devono fare i conti anche con il complesso rapporto da instaurare con figli che vivono in un mondo totalmente diverso da quello passato; ora i cattivi da combattere sono ancora più spietati e non si limitano a derubare una banca, ma anelano anche a far scorrere sangue innocente. Le dinamiche familiari che vengono mostrate in Jupiter’s Legacy sono molto complesse, e non è possibile risolverle di certo con l’uso della vista laser oppure con pugni di acciaio, ma solo con enorme saggezza. Insomma, Jupiter’s Legacy è una serie altamente consigliata per tutti gli appassionati del genere, che offre anche ottimi effetti speciali e una messa in scena a tratti cruda e violenta, ideale per mostrare come essere eroi non significhi essere invulnerabili. Il mio consiglio è di scatenare il binge watching con la prima tranche di episodi, augurandoci che presto Netflix produca anche la seconda, indispensabile, stagione.
8.6
Articolo precedenteGangs of London, ecco i registi della seconda stagione che andrà in onda su Sky e NOW
Articolo successivoResident Evil Village è disponibile, inizia il nuovo orrore della saga Capcom
Dopo la visione di “Grosso Guaio a Chinatown” a 10 anni, la mia più grande passione è diventata il cinema. Poco dopo gli adorati schiacciapensieri vengono surclassati dall'arrivo di un computer di nome “ZX Spectrum”. Scatta così l’amore per i videogiochi e la tecnologia. E le serie TV? Quelle ci sono sempre state, da "Il mio amico Arnold" fino a "Happy Days".