Stella è innamorata, la regista Sylvie Verheyde torna al cinema

0

Dopo aver richiamato nel 2008 l’attenzione internazionale alla Mostra del Cinema di Venezia alle Giornate degli Autori con il film autobiografico Stella, la regista francese Sylvie Verheyde torna con un sequel non ufficiale, raccontando di una ragazza alle prese col complesso anno della maturità.

Ambientato nella Parigi notturna degli Anni 80, con protagonisti la giovane Flavie Delangle affiancata da Marina Fois e Benjamin Biolay nei panni dei suoi genitori, è un film di formazione che racconta con naturalezza e empatia i terremoti emotivi nel viaggio esistenziale dell’adolescenza.

Siamo nel 1985. Stella passa le sue prime vacanze estive in Italia senza i genitori godendosi il sole, il mare, le amiche, egli italiani.

È come un sogno. Poi, il ritorno a Parigi, alla realtà: è l’anno della maturità. Nonostante dica che non le importa molto, sa bene che quest’anno potrebbe cambiare tutta la sua vita.

Preferirebbe morire piuttosto che riprendere il bar dei suoi genitori. Tra l’altro, suo padre se n’è andato con un’altra, lasciando sua madre sola con i debiti e in depressione.

Per fortuna che ci sono le amiche, le uscite notturne, gli incontri, e anche l’amore per sognare un altro mondo.

Verheyde firma un film sofisticato, che allo stesso tempo restituisce un’immagine dell’adolescenza di incredibile leggerezza.

Presentato al Locarno Film Festival nella sezione concorso internazionale Stella è innamorata arriva nelle sale italiane dal 19 settembre 2024 distribuito da No.Mad Entertainment.