Una storia d’amore e di desiderio, la cultura come libertà nel film di Leyla Bouzid: il trailer

0

Al centro della vicenda di Una storia d’amore e di desiderio  c’è una storia che assume una risonanza forte e singolare nel presente, raccontando l’emancipazione sentimentale e sessuale che si raggiunge grazie all’educazione, agli studi che danno accesso alla cultura, all’amore per i libri e le parole.

Protagonista è Ahmed, giovane francese di origini algerine, cresciuto in una banlieue parigina.

Appassionato di letteratura, sceglie di studiare lettere alla Sorbona, anche se fin dall’inizio mette in dubbio la sua legittimità nel prestigioso Ateneo.

Le domande legate alla sua identità aumentano con l’incontro con Farah, giovane tunisina vitale e appassionata: insieme scopriranno un corpus di letteratura araba erotica di cui non immaginava l’esistenza.

Secondo lungometraggio della regista tunisina Leyla Bouzid, che ha già diretto Appena apro gli occhi – Canto per la libertà, il film è stato presentato fuori concorso in chiusura della 60° Semaine de la Critique del 74° Festival di Cannes.

Una storia d’amore e di desiderio sarà nei cinema dal 25 marzo 2022.