Shrinking, come se la cava Harrison Ford nei panni di uno psicologo scorbutico nella serie Apple?

0

Molti appassionati di serie TV sono a conoscenza del fatto che il protagonista dello show comico di Apple Shrinking, in streaming dal 27 gennaio 2023, sia Jason Segel, l’apprezzata star del divertentissimo How I Met Your Mother (che avremmo tanto voluto vedere anche nella serie How I Met Your Father, ma questa è un’altra storia).

Segel recita nei panni di Jimmy Laird, un terapista che ha perso da poco tempo la moglie e che decide di cambiare radicalmente il suo approccio con i suoi pazienti dicendo loro quello che pensa davvero.

Forse non tutti si sono accorti, leggendo distrattamente i comunicati stampa e non avendo avuto ancora tempo da dedicare alla visione che, oltre a lui, nel cast figura anche Harrison Ford, l’interprete della saga di Star Wars, Indiana Jones e di tanti film memorabili.

L’attore americano interpreta il cinico e irascibile Dr. Paul Rhoades, psicologo mentore di Jimmy, sempre pronto a criticare il suo nuovo modo di fare terapia con epiteti piuttosto burberi.

Sebbene nei primi episodi il personaggio di Harrison Ford compaia relativamente poco, dopo qualche puntata la sceneggiatura sceglie di dare al suo ruolo uno spazio ben più considerevole, occasione ideale per delineare la sua personalità sfaccettata e per niente banale.

Andando avanti nella storia della valida serie Apple potremo così non solo approfondire le dinamiche familiari del buon Jimmy, impegnato ad affrontare un lutto che sembra insormontabile e a gestire un difficile rapporto con la figlia adolescente, ma anche conoscere la vita privata di Paul.

Quest’ultimo deve far fronte alle problematiche salutari che la sua età gli impone e, soprattutto, confrontarsi con una figlia alla quale non riesce a dimostrare l’affetto che prova veramente.

Harrison Ford riesce a plasmare questo personaggio secondo le sue buone capacità attoriali, mostrando un uomo burbero, a volte sboccato, ma che, nel profondo, cova anche veri sentimenti.

Un ruolo che ci mostra un Ford a tratti inedito, non più calato nei panni dell’archeologo con la frusta coraggioso (anche se è quasi pronto ad uscire nei cinema con l’ultimo capitolo di Indiana Jones), ma di un personaggio che, prima di essere un valido psicologo, è un uomo che si fa carico di tutti i suoi difetti e le sue mancanze emotive.

Shrinking presenta queste tematiche con uno stile comico e ironico, non cadendo mai nel genere drammatico, ma riuscendo a dare importanza agli innumerevoli sentimenti umani che costellano la nostra esistenza e, ancora prima, la nostra quotidianità.

Dove vedere Shrinking